Religioni e spiritualità

1° Conferenza nazionale dei/delle dottorandi/e in scienze sociali   

Padova, 23 – 25 giugno 2016 

In un secolo segnato da significativi fenomeni di globalizzazione e ipermediatizzazione le numerose forme di religione e spiritualità offrono sempre maggiore spazio a considerazioni trasversali a psicologia, scienze sociali e antropologia. I processi di costruzione dell’identità religiosa e del Sé spirituale così come la trasformazione delle religioni e delle istituzioni religiose vedono una progressiva integrazione di elementi psicologici, sociali e culturali insieme a fattori politico-economici. Le concezioni individuali si moltiplicano in sincretismi orizzontali, conversioni e radicalizzazioni identitarie. Nel contempo assistiamo alla deistituzionalizzazione di “vecchie religioni” e all’istituzionalizzazione di “nuove religioni”, al proliferare di realtà sociali legate a riti e pratiche ascetiche, esoteriche e contemplative di diversa derivazione, nonché all’attivismo di gruppi religiosi integralisti: tutti fenomeni rilevanti anche nel tessuto sociale e istituzionale italiano. Il ruolo dei mass-media e dei social network inoltre amplifica la complessità del cambiamento e la velocità della sua diffusione. Scopo di questa sessione è l’approfondire la tematica religioso-spirituale nelle sue diverse declinazioni: psicologica, sociale, culturale, istituzionale e mediatica. Verranno accolti sia interventi teorici che resoconti applicativo-empirici, favorendo approcci critici.

Al fine di dare una struttura coerente alla sessione, si segnalano i seguenti temi (tale elenco non è  tuttavia da considerarsi come esclusivo o vincolante).  Sono benvenuti i lavori relativi ad altri campi scientifici delle scienze sociali e basati su approcci interdisciplinari.

A) COSTRUZIONE DELL’IDENTITA’ RELIGIOSA E SPIRITUALE

  1. Integrazione e Assimilazione: comunità, pratiche e riti
  2. Radicalizzazioni religiose e politiche
  3. Confessione e conversioni
  4. Sincretismo e spiritualità New Age

B) RELIGIONE, SPIRITUALITA’ E CONSUMISMO

  1. Marketizzazione e Consumismo (effetti, dinamiche, trasformazioni che interessano religioni, associazioni e individui)
  2. Marketing, Branding e Religioni
  3. Halal e Islam

C) RELIGIONE E COMUNICAZIONE

  1. ISIS, Islam e Comunicazione
  2. Audio-video-immagini, Emozioni ed Esperienza religiosa
  3. Media e Rappresentazione delle religioni
  4. Social Network e seconde generazioni

D) CONTESTI ISTITUZIONALI E SOCIALI

  1. Associazionismo e movimenti locali/nazionali/transnazionali (Islam, Cristianesimo, Ebraismo, Induismo, Buddhismo, New Age, etc.)
  2. Educazione scolastica e riabilitazione sociale
  3. Addestramento, disciplina, sostegno spirituale e appartenenza religiosa in contesti militari ed ecclesiastici
  4. Istituzioni medico-sanitarie (ospedali, cliniche private) e giudiziarie (carceri)

E) CONTESTI TERAPEUTICI

  1. La mindfulness nelle sue diverse declinazioni cliniche e terapeutiche
  2. Medicina Integrata e pratiche contemplative (preghiera, yoga, meditazione)
  3. Psicoterapia basata o ispirata a valori e pratiche contemplative, spirituali, religiose
  4. Bioetica, eutanasia, cure palliative, fine vita

F) CORPOREITA’

  1. Il dualismo tra corpo e mente, corpo e anima: implicazioni metafisiche e operative
  2. Spiritual healing e spiritual care attraverso la consapevolezza corporea
  3. Near Death Experiences e Out of Body Experiences: stato dell’arte e relative interpretazioni
  4. Addestramento corporeo attraverso le pratiche contemplative, spirituali, religiose

Perfavore specificare il numero e la lettera (a, b, c, d) identificativi dell’argomento.

Gli abstract, che non dovranno superare le 300 parole (bibliografia esclusa), potranno essere redatti in lingua italiana o in lingua inglese e dovranno essere inviati entro il 20 febbraio 2016 tramite mail a  phdconference.padova@gmail.com , indicando nell’oggetto: “Religioni  e spiritualità”.

L’abstract dovrà presentare la seguente struttura:

titolo, autore/autrice*, testo, parole chiave.

* afferenza istituzionale e recapiti e una breve biografia (max 100 parole) dell’autore o dell’autrice. In caso di contributo con più autori/trici indicare l’afferenza istituzionale e i recapiti di tutti gli/le autori/trici

L’esito della valutazione sarà comunicato dagli organizzatori entro il 20 marzo 2016. Si ricorda che per la partecipazione al conferenza è necessario effettuare l’iscrizione (gratuita) che sarà disponibile sull’apposito form del sito a partire dal 20 marzo 2016 e fino al 30 aprile 2016. Per ragioni organizzative invitiamo i proponenti a iscriversi entro la data di scadenza[1].

Nella selezione dei contributi il comitato scientifico terrà conto della rappresentatività delle diverse discipline e per questo incoraggia anche l’invio di lavori relativi ad altri campi scientifici o basati su approcci interdisciplinari.

Gli autori e le autrici dei contributi selezionati dovranno far pervenire allo stesso indirizzo mail un relativo paper di max 35 mila caratteri (bibliografia e spazi inclusi) entro il 31 maggio 2016.

E’ premura dei referenti della sessione attivarsi per garantire la più ampia diffusione dei materiali raccolti anche attraverso un’eventuale pubblicazione scientifica dei contributi.

Coordinatori

Maria Bombardieri, dottoranda in scienze sociali, dipartimento FISPPA – Università di Padova

Alice Broggio, dottoranda in scienze sociali, dipartimento FISPPA – Università di Padova

Stefano Poletti, dottorando in scienze sociali, dipartimento FISPPA – Università di Padova

Youssef Sbai, dottorando in scienze sociali, dipartimento FISPPA – Università di Padova

 

[1] Coffee break e spritz-time sono inclusi.

 

I commenti sono chiusi