Migrazioni e diaspore, razzismi e anti-razzismi

1° Conferenza nazionale dei/delle dottorandi/e in scienze sociali   

Padova, 23 – 25 giugno 2016 

Lo studio dei processi migratori è ormai un asse portante delle Scienze Sociali e rappresenta un ambito di ricerca fondamentale per comprendere la complessità dei fenomeni e dei mutamenti sociali contemporanei. Si tratta di un ambito di studi che ha prodotto una notevole mole di contributi, a partire da molteplici prospettive disciplinari, approcci e metodologie di ricerca.

Le questioni legate alle mobilità umane mettono in evidenza come la presenza di migranti interni, migranti transnazionali, richiedenti asilo e delle cosiddette “seconde generazioni” abbia profondamente ridisegnato la fisionomia dell’Italia di oggi.

Tali aspetti ci spingono quindi a riflettere sull’immigrazione come fenomeno che assume profondità storica e che incide nelle politiche identitarie e nelle forme di partecipazione dei soggetti, nel contesto locale, come in quello transnazionale e diasporico.

Riscontriamo che la riproduzione e la diffusione di vecchie e nuove forme di razzismo nel tessuto sociale quotidiano è profondamente legata ai fenomeni migratori. Questi aspetti portano a riflettere sulle molteplici forme del razzismo in Italia e permettono, al contempo, di mettere in luce le pratiche di riconoscimento identitario e i movimenti di resistenza contro la produzione e diffusione di discriminazioni.

L’obiettivo della sezione “Migrazioni e diaspore, razzismi e antirazzismi” è raccogliere ricerche empiriche e riflessioni analitiche provenienti da dottorandi/e in Scienze Sociali. Gli organizzatori e le organizzatrici valuteranno abstract che riguardano le mobilità umane, le pratiche di esclusione a cui sono soggetti tali individui e le pratiche di resistenza innovative da loro messe in atto per contrastare tali tendenze.

Saranno particolarmente apprezzati abstract che adottano una prospettiva transnazionale e/o intersezionale, sebbene ciò non sia un requisito obbligatorio. La sessione è organizzata nelle seguenti 3 macro-aree, a loro volta suddivise in sotto-sezioni tematiche:

MOBILITA’ UMANE E DIASPORE

  • mobilità, migrazioni o diaspore? Riflessioni sui concetti che utilizziamo;
  • narrazioni, memorie e territori;
  • confini e frontiere (reali, simboliche, immaginate);
  • mobilità socio-geografica e rimesse.

PARTECIPAZIONE E CITTADINANZA

  • impegno e protagonismo migrante nelle associazioni e nel mondo dello sport;
  • diritti di cittadinanza in rapporto ai generi e alle generazioni;
  • produzioni culturali ed estetiche di migranti e individui con background migratorio;
  • istituzioni pubbliche e private che lavorano con migranti, richiedenti asilo e rifugiati (scuole, strutture socio-sanitarie, centri di accoglienza, ONG, ecc).

RAZZISMI E ANTI-RAZZISMI

  • razzismi e discriminazioni;
  • rappresentazioni e discorsi mediatici su migranti e richiedenti asilo;
  • movimenti anti-razzisti e pratiche di resistenza;
  • de-costruzione  di stereotipi e identità etero-attribuite.

 

Gli abstract, che non dovranno superare le 300 parole (bibliografia esclusa), potranno essere redatti in lingua italiana o in lingua inglese e dovranno essere inviati entro il 20 febbraio 2016 tramite mail a  phdconference.padova@gmail.com , indicando nell’oggetto: “Migrazioni e diaspore, razzismi e anti-razzismi”.

L’abstract dovrà presentare la seguente struttura:

titolo, autore/autrice*, testo, parole chiave.

* afferenza istituzionale e recapiti e una breve biografia (max 100 parole) dell’autore o dell’autrice. In caso di contributo con più autori/trici indicare l’afferenza istituzionale e i recapiti di tutti gli/le autori/trici

L’esito della valutazione sarà comunicato dagli organizzatori entro il 20 marzo 2016. Si ricorda che per la partecipazione al conferenza è necessario effettuare l’iscrizione (gratuita) che sarà disponibile sull’apposito form del sito a partire dal 20 marzo 2016 e fino al 30 aprile 2016. Per ragioni organizzative invitiamo i proponenti a iscriversi entro la data di scadenza[1].

Nella selezione dei contributi il comitato scientifico terrà conto della rappresentatività delle diverse discipline e per questo incoraggia anche l’invio di lavori relativi ad altri campi scientifici o basati su approcci interdisciplinari.

Gli autori e le autrici dei contributi selezionati dovranno far pervenire allo stesso indirizzo mail un relativo paper di max 35 mila caratteri (bibliografia e spazi inclusi) entro il 31 maggio 2016.

E’ premura dei referenti della sessione attivarsi per garantire la più ampia diffusione dei materiali raccolti anche attraverso un’eventuale pubblicazione scientifica dei contributi.

Coordinatori

Dany Carnassale, dottorando in scienze sociali, dipartimento FISPPA – Università di Padova

Sandra Kyeremeh, dottoranda in scienze sociali, dipartimento FISPPA – Università di Padova

Claudia Lotito, dottoranda in scienze sociali, dipartimento FISPPA – Università di Padova

Dario Lucchesi, dottorando in scienze sociali, dipartimento FISPPA – Università di Padova

Serena Scarabello, dottoranda in scienze sociali, dipartimento FISPPA – Università di Padova

 

[1] Coffee break e spritz-time sono inclusi.

I commenti sono chiusi